Categorie

Accelera WordPress Guide – Meno di 1,3 secondi di tempo di caricamento [anche su hosting economico]

La velocità della pagina è un fattore che può essere misurato con precisione con una serie di strumenti gratuiti online.

Inoltre, ogni visitatore, anche il non tecnicamente competente, potrebbe percepire piuttosto che un sito web si sta caricando velocemente o lentamente.

Oggi la stragrande maggioranza degli utenti trascorre il proprio tempo online in popolari app social, leggendo notizie dai grandi siti Web di media online o scorrendo meme su alcuni siti Web divertenti.

Il punto è che questi siti Web sono dietro un'infrastruttura da un milione di dollari, con i loro potenti server che forniscono la migliore velocità di caricamento possibile.

Ottimizzazione della velocità di WordPress

Questo non è il caso delle piccole imprese e dei siti Web personali ospitati su hosting condiviso economico. Ciò non significa, per impostazione predefinita, che tutti questi siti Web siano destinati ad essere lenti fin dall'inizio.

Ci sono modi per velocizzare WordPress, anche se si utilizza un server di hosting condiviso economico.

In questo articolo, esaminerò alcuni dei metodi che sto usando per accelerare WpCtrl.com e raggiungere i numeri mostrati di seguito (nota che sto usando un piano di hosting da $ 5 mentre sto scrivendo questo).

GTMetrix.com di velocità di wpctrl.com

Non è un punteggio perfetto, ma sono abbastanza soddisfatto dei numeri.

Prima di applicare i metodi che sto per mostrarvi in questo post, lo stesso test di velocità GTMetrix mostrava un tempo a pieno carico di oltre 5 secondi e una dimensione della pagina di oltre 2MB.

Passiamo direttamente alle correzioni che potresti applicare al tuo sito Web e vediamo immediatamente i risultati.

1. Ottieni un solido hosting WordPress

Non entrerò molto nei dettagli qui. Puoi controllare il mio altro articolo per una recensione dettagliata dei migliori provider di hosting.

Non puoi sbagliarti con la maggior parte delle aziende popolari, ma posso suggerire le seguenti due:

""
Hostinger Hosting

A partire da $1.99/mese.

Pro

Miglior rapporto qualità-prezzo

Strumenti speciali di WordPress

CHECK IT OUT[/pulsante]

Scala hosting

A partire da $3.95/mese.

Pro

1 clic su WordPress Installer

7 backup degli ultimi 7 giorni

CHECK IT OUT[/pulsante]

Cosa cercare

È il 2020 e alcune cose nel settore dell'hosting ora sono standard, quindi non cadere per i cosiddetti bonus e funzionalità premium che le aziende portano come qualcosa di eccezionale. Cose come – dominio gratuito, SSL gratuito, backup gratuiti, SSD, migrazione gratuita di WordPress, cPanel sono standard ora e dovrebbero essere inclusi nel tuo piano per impostazione predefinita e non sono qualcosa di premium.

Il tuo hosting e il tuo tema sono le spine dorsali del tuo sito web. Questo ci sta portando al secondo punto.

2. Scegli un tema WordPress veloce

Questo potrebbe essere spiacevole per quelli di voi, che hanno già acquistato un tema e hanno scoperto che non si sta caricando molto velocemente, indipendentemente da ciò che si fa per ottimizzarlo.

Non è che tu sia totalmente rovinato, puoi comunque applicare alcune ottimizzazioni per velocizzare WordPress e il tuo sito, ma il risultato finale sarà sempre nella media.

Come adrian cojocariu nota in questo post su come il tuo tema influisce sulla SEO

Il design brutto può spaventare gli utenti

La bassa velocità annoierà a morte gli utenti

Cattiva struttura sarà Puzzle Motori di ricerca

SE guardi i migliori temi WordPress venduti su ThemeForest sembrano tutti sbalorditivi visivamente. Ma quando esegui un test di velocità difficilmente otterrai un buon punteggio.

Questi temi di solito vengono forniti con un page builder (Elementor o WPBakery Page Builder) con tonnellate di funzionalità, elementi e opzioni personalizzabili.

Mentre tutte queste cose sono grandi in termini di design e possibilità, se il tuo obiettivo è quello di ottenere traffico organico e posizionarti in alto sulle SERP, è meglio riconsiderare la scelta del tema.

I miei suggerimenti tematici (per il caricamento rapido del sito)

NomePunteggio di velocitàDemo dal vivo
Kwik ·⚡⚡⚡⚡ ⚡Leggi recensione
Redine⚡⚡⚡⚡ ⚡Visualizza ora
Personali⚡⚡⚡⚡Visualizza ora
TopSeo ·⚡⚡⚡⚡ ⚡Visualizza ora
Gutentype⚡⚡⚡Visualizza ora

E non importa quanto grande e potente immagini che il tuo sito web sia, ricorda che inizierai con una pagina vuota e zero contenuti.

Tutti quei widget, menu ricchi, sezioni interattive non significano nulla se non hai contenuti corrispondenti dietro di loro.

Finora una cosa è certa: il contenuto è ciò che ti fa classificare nei risultati di ricerca, il tema è solo il "trucco" dei tuoi contenuti. Non dovrebbe interferire con esso in alcun modo, ma lo enfatizza.

I temi WordPress hanno un'opzione chiave e tu, come proprietario di un sito web, dovresti tenerlo a mente quando costruisci il tuo sito web.

Il design della tua homepage. Puoi scegliere di mostrare i tuoi ultimi post o una pagina statica. E questo ha molto a che fare con la velocità della tua homepage.

Impostazioni di lettura di WordPress

Si trova nel menu Impostazioni > lettura e definisce l'aspetto e il funzionamento della tua home page.

Spieghiamo molto velocemente qual è la differenza tra i due.

I tuoi ultimi post come suggerisce il nome mostreranno i tuoi ultimi post in un layout specifico, con un estratto e l'immagine in primo piano del post. Alcuni temi potrebbero avere diverse opzioni di layout tra cui scegliere.

Mentre l'opzione pagina statica ti dà la libertà di progettare una pagina personalizzata, in base alle tue esigenze e ai tuoi contenuti. Di solito, questo richiederà un page builder come Elementor o WpBakery, oppure è possibile utilizzare l'editor Gutenberg interno.

Quale è meglio e cosa dovrei scegliere?

È difficile da dire, entrambi hanno pro e contro, ma se sei nuovo al blogging e WordPress, scegli l'ultima opzione di post per ora.

Ci sono molti blog di successo che stanno ancora usando questo approccio (anche il mio).

In termini di velocità, ancora una volta dipende, dal tipo di pagina personalizzata che creerai o da quanti post mostrerai con l'opzione degli ultimi post.

Di solito, gli ultimi post dovrebbero funzionare meglio in termini di velocità, a causa del minor numero di richieste e numero di script eseguiti.

Ora passiamo alla sezione plugin. Ecco cosa uso per accelerare le prestazioni di WordPress.

3. Usa un plugin di memorizzazione nella cache di WordPress

Con pochi click, dall'installazione all'attivazione del tuo Caching Plugin riduci il tempo di caricamento del tuo sito di oltre il 50%!

I migliori plugin di caching gratuiti in questo momento sono:

PluginScaricare
WP-OttimizzaVisualizza qui
Ottimizzazione automaticaVisualizza qui
WP Super CacheVisualizza qui
Cache WP più veloceVisualizza qui
Cache totale W3Visualizza qui
ColibrìVisualizza qui
LiteSpeed CacheVisualizza qui

Conosci il tuo tipo di server!
I tipi di server più popolari, che la maggior parte dei provider di hosting utilizzano sono: LiteSpeed, Nginx e Apache.
La migliore memorizzazione nella cache avviene a livello di server, con strumenti forniti dall'host. Ad esempio, è necessario utilizzare LiteSpeed Cache, solo su server LiteSpeed.

Cosa uso su WPCtrl per velocizzare WordPress

Ho provato molti plugin di caching nel tempo e quello che funziona meglio per me e offre i migliori risultati è WP Fastest Cache.

Ha la configurazione più semplice di sempre e fa quello che dovrebbe fare.

Ecco la mia configurazione

Opzioni di cache WP più veloci

Devi stare attento con tutte le azioni minimizzate e combinate, possono rompere parti del tuo sito web e causare malfunzionamenti!

Se utilizzi un piano di hosting SiteGround , prova il loro plugin SG Optimizer Free. Fornisce la migliore ottimizzazione possibile.

I migliori plugin di memorizzazione nella cache premium

Se hai il budget, ci sono alcuni fantastici plugin di caching a pagamento.

  • Razzo WP
  • WP-Ottimizza
  • Colibrì

Disabilitare gli script non necessari (dove non sono necessari) per ridurre le richieste HTTP

Uno dei fattori che rallentano la velocità della pagina è il numero di richieste.

Risultati dei test GTMetrix.com

Le richieste vengono accumulate con il numero di plugin che aggiungi al tuo sito Web WordPress, le immagini, i file CSS e altri script eseguiti sulla tua pagina o post.

È una buona idea disabilitare alcuni script, dove non sono necessari.

Ad esempio, puoi avere una home page creata con Elementor page builder, ma i tuoi post sono scritti utilizzando il classico editor visivo o i blocchi Gutenberg, ma i file JS di Elementor vengono ancora eseguiti sulle tue pagine di post.

Puoi ridurre il numero di richieste e rendere i tuoi post più veloci quando scarichi questi script dove non ne hai bisogno. E la buona notizia è che c'è un plugin gratuito per questo lavoro!

Scarica Asset CleanUp e installalo.

Attiva la modalità di test dalle impostazioni.

Quindi, vai su CSS & JS Manager, hai la possibilità di scegliere Homepage, Post o Pagine.

Inizia dalla homepage. Qui puoi scaricare tutti i plugin come:

  • Blocchi (a meno che la tua home page non sia costruita da blocchi di Gutenberg)
  • Tutti i widget che visualizzi solo nella barra laterale dei tuoi post (icone social, Iscriviti, ecc.)

Ad esempio, uso i blocchi Genesis nei miei post e non ne ho bisogno per la mia home page.

Si noti che un plugin può avere più di uno script o file CSS.

Seleziona "Scarica su questa pagina" – questo impedirà allo scrip di caricare e rallentare la tua homepage.

L'ho fatto anche con altri plugin che uso solo nelle mie pagine di post.

Aggiorna e controlla la tua home page per ogni evenienza.

Successivo Scarica gli script dai tuoi post

Fai lo stesso per le tue pagine di post, vai su CSS & JS Manager.

Digita qualcosa per selezionare un post, non importa quale post stai scegliendo, perché cercheremo script e plugin che non vengono utilizzati lì.

Qui puoi selezionare plugin che non stai utilizzando per creare i tuoi post, nella maggior parte dei casi questi includerebbero:

  • Elementor, WPBakery, Beaver builder o qualsiasi altro page builder.
  • Qualsiasi plugin che usi solo sulla tua home page

Trova ciò che non ti serve e scaricalo su tutti i post

Spero che tu abbia capito il punto principale qui. Non è necessario "trasportare" questi script su tutte le pagine quando non li usi.

Puoi sempre caricare di nuovo gli script se trovi problemi causati da questo sulle tue pagine.

4. Utilizzare una rete CDN (Content Delivery Network)

Spiegato semplicemente, la CDN memorizza una copia del contenuto del tuo sito web in più posizioni (server) in tutto il pianeta, per ridurre al minimo la distanza tra il tuo visitatore e il tuo server.

Se hai un pubblico mondiale, cosa che accadrà sicuramente se scrivi i tuoi contenuti in inglese, è meglio includere un servizio CDN nel tuo piano di gioco per velocizzare ancora di più WordPress.

C'è un CDN gratuito chiamato Cloudflare. Non mi piace, puoi provarlo se vuoi.

Quello che uso e mi costa solo pochi centesimi al mese è un servizio premium chiamato BunnyCDN.

Dashboard BunnyCDN

Come puoi vedere dall'immagine sopra pago $ 0,0142 per un GB di dati serviti.

L'intero processo di configurazione di BunnyCDN per funzionare con il tuo WordPress сите è molto semplice.

Scarica il plugin gratuito BunnyCDN e segui le semplici istruzioni. Imposterai la tua CDN in pochissimo tempo.

5. Non andare banana sui plugin

WordPress è popolare con il suo ampio repository di plugin gratuiti. Ci sono anche tonnellate di scelte premium, su siti come CodeCanyon.

Come giovane proprietario di un sito web, potresti trovarti nel luogo comune di pensare "per ogni problema, c'è un plugin".

I plugin fanno un ottimo lavoro e ci sono plugin essenziali che devi avere.

Ma se il tuo elenco di plugin cresce fino a un numero superiore a 20-30, potresti riconsiderare l'eliminazione di alcuni di essi per accelerare il tuo sito web.

6. Fai attenzione alle dimensioni delle tue immagini : ottimizza e comprimi i tuoi file multimediali

Le immagini sono ciò che aggiunge di più alle dimensioni della tua pagina. Se carichi foto da 6 MP, 5000 x 3000px nei tuoi post, direttamente mentre le scarichi da un sito Web di immagini stock difficilmente otterrai un buon punteggio di velocità della pagina.

Ridimensiona sempre le immagini in base alle dimensioni specifiche del tema. Se il tuo post ha un'immagine con un eroe ampio in primo piano, usa una dimensione non superiore a 1920px di larghezza. Per le tue immagini in-post, 990px di larghezza è più che sufficiente.

Crea versioni WebP per le tue immagini WordPress (JPG e PNG)?

WebP è un formato di immagine che fornisce una dimensione di file più piccola, rendendo così le tue pagine più veloci.

Fortunatamente da WordPress 5.8, la libreria multimediale supporta il formato di file WepB e puoi caricare tali file e usarli sui tuoi post come jpeg e png.

Perché il WebP è importante per la SEO?

In breve, è stato creato da Google, quindi Google ama le immagini WebP. L'altro vantaggio sono le dimensioni più piccole delle immagini WebP, che aggiungerebbero alcuni millisecondi al tempo di caricamento della pagina.

Puoi utilizzare un plugin per creare versioni WebP delle tue attuali immagini jpg e png o convertire le tue immagini in anticipo in strumenti come ezgif.com o convertio.io.

Plugin WordPress per generare immagini WebP

Se si utilizza un plug-in di memorizzazione nella cache premium, è possibile cercare se esiste un'opzione per generare immagini WebP nelle impostazioni (questo ti farà risparmiare la necessità di installare plug-in aggiuntivi).

Ad esempio, LiteSpeed Cache offre questo gratuitamente.

Vai a LiteSpeed Cache > Image Optimization

Nella scheda Impostazioni ottimizzazione immagine, seleziona

attivare le immagini webp nella cache LiteSpeed

Quindi, vai alla scheda generale e segui i link per creare un account QUIC.cloud gratuito e richiedere una chiave di dominio e aggiungerla al campo

EWWW Image Optimizer per immagini WebP

Questo è un altro popolare plugin gratuito per l'ottimizzazione delle immagini, che offre la conversione WebP.

Scarica EWWW Image Optimizer, individua "Conversione WebP" nelle impostazioni e seleziona l'opzione.

Che altro?

👉 Usa lo strumento online TinyJPG per comprimere ancora di più le tue immagini (senza peggiorarne la qualità).

👉 Scarica un plugin come Smush per ottimizzare automaticamente le tue immagini al momento del caricamento.

A volte è possibile ottenere una riduzione dell'80-90%!

Smush WordPress admin risparmio totale

7. Ottimizza il tuo database WordPress

Non fatevi prendere dal panico, so che sembra un po 'complicato ma non lo è.

Uso il plugin gratuito WP-Optmize. Questo plugin non solo ottimizzerà il tuo database, ma fornirà anche l'ottimizzazione delle immagini e la cache delle pagine.

Assicurati solo di creare sempre un backup del tuo database nel caso in cui qualcosa vada storto.

Conclusione

La velocità del tuo sito web non è solo il numero di secondi necessari per il caricamento. Oggi il tempo di caricamento è un fattore importante nella SEO e nell'esperienza utente. Assicurati di agire per ottimizzare le tue pagine e i tuoi contenuti WordPress. Puoi ottenere buoni risultati senza investire un sacco di soldi.


How to Speed-up Your WordPress Website? Step-by-Step.

Step 1: Get a Good Hosting

If that’s still possible, and you haven’t already created your website on some crapy host, go for some of the recommended u003ca href=u0022https://wpctrl.com/wordpress-hosting-guide/u0022 target=u0022_blanku0022 aria-label=u0022 (opens in a new tab)u0022 rel=u0022noreferrer noopeneru0022 class=u0022rank-math-linku0022u003ehosting companiesu003c/au003e.

Step 2: Install a WordPress Caching Plugin

For non-tech savvies, I recommend u003ca href=u0022https://wordpress.org/plugins/wp-fastest-cache/u0022 target=u0022_blanku0022 rel=u0022noreferrer noopener nofollowu0022u003eWP Fastest Cacheu003c/au003e. The caching plugin can speed up your website with just a few clicks.

Step 3: Don’t install too many Plugins

More plugins mean more code and requests, and more code and requests mean a slower page load time. Keep it clean and use only well-known, good-rated plugins.

Step 4: Watch your file size

If your infobox has a placeholder for a 200×100 image, there is absolutely no need to upload a high-quality (1920×1080) image. Just open any image editor (Paint, u003ca aria-label=u0022photopea (opens in a new tab)u0022 class=u0022rank-math-linku0022 href=u0022https://www.photopea.com/u0022 target=u0022_blanku0022 rel=u0022noreferrer noopeneru0022u003ephotopeau003c/au003e, or Photoshop) and resize it to the needed size.u003cbru003eOther than that every time you upload a big image, try compressing it with free tools like u003ca aria-label=u0022TinyJPG (opens in a new tab)u0022 class=u0022rank-math-linku0022 href=u0022https://tinyjpg.com/u0022 target=u0022_blanku0022 rel=u0022noreferrer noopeneru0022u003eTinyJPGu003c/au003e or u003ca class=u0022rank-math-linku0022 href=u0022https://compressjpeg.com/u0022u003eCompressjpegu003c/au003e.

Web Hosting Sale

Disclosure: Some of the links on the page may contain a ref code (affiliate links), that tells the other side that we have sent you. If you liked what we suggest and you make a purchase, we may receive a commission.